Cucinare con una friggitrice ad aria è salutare?

La friggitrice ad aria può essere un modo creativo per cuocere carne, patate e altri cibi nutrienti. Scopri se è anche salutare.

Ultimo aggiornamento 01/03/2024

La friggitrice ad aria permette di ottenere alimenti con la stessa consistenza della frittura tradizionale.

Pubblicizzate come un modo sano per gustare i cibi fritti, le friggitrici ad aria sono diventate un elettrodomestico da cucina popolare.

Molti affermano che aiutano a ridurre il contenuto di grassi di alimenti come patatine fritte, crocchette, ali di pollo e bastoncini di pesce.

Ma è salutare cucinare con una friggitrice ad aria?

Cos’è una friggitrice ad aria e come funziona?

Una friggitrice ad aria è un popolare elettrodomestico da cucina usato per preparare cibi fritti come carne, crocchette e patatine fritte.

Funziona facendo circolare aria calda intorno al cibo per produrre uno strato esterno croccante.

Ciò si verifica in seguito ad una reazione chimica nota come reazione di Maillard. Questa avviene quando un amminoacido e uno zucchero riducente reagiscono in presenza di calore, apportando modifiche al colore e al sapore dei cibi.

Gli alimenti fritti in friggitrice ad aria sono reclamati come una alternativa sana rispetto a quelli fritti in modo tradizionale, grazie al minor contenuto di grassi e calorie.

Infatti, invece di introdurre il cibo interamente nell’olio, per la frittura ad aria occorre solo un cucchiaio di olio, ottenendo un gusto e una consistenza simili ai cibi fritti.

Seguimi su Facebook. Clicca qui

La friggitrice ad aria abbassa il contenuto di grassi

In genere, i cibi fritti sono più ricchi di grassi rispetto a quelli preparati con altri metodi di cottura.

Alcuni marchi affermano che l’utilizzo di una friggitrice ad aria rispetto ad una friggitrice tradizionale può ridurre il contenuto di grassi degli alimenti fino al 75%.

Questo perché le friggitrici ad aria richiedono meno grassi per la cottura, rispetto alle tradizionali friggitrici. Infatti, mentre molte pietanze fritte richiedono fino a 750 ml di olio, per i cibi fritti in aria ne bastano solo 15 ml circa.

Pertanto le friggitrici usano persino 50 volte più olio rispetto alle friggitrici ad aria. E anche se il cibo non assorbe tutto quell’olio, l’uso di una friggitrice ad aria può ridurre significativamente il contenuto di grassi.

Alcuni studi hanno confrontato le caratteristiche delle patatine fritte in modo tradizionale e in aria. Questi hanno scoperto che la frittura in aria fornisce un prodotto finale meno grasso e meno croccante. Ma, il colore e il contenuto di umidità risultano simili.

Ciò può incidere in modo importante sulla salute.

Infatti, le ricerche suggeriscono che una maggiore assunzione di grassi da oli vegetali è associata ad un rischio più elevato di patologie, come malattie cardiache e infiammazioni.

Seguimi su Instagram. Clicca qui

Optare per una friggitrice ad aria contribuisce a perdere peso

I cibi fritti oltre a contenere più grassi, sono anche più ricchi di calorie e possono contribuire all’aumento di peso.

Gli studi hanno rilevato che una maggiore assunzione di cibi fritti è associata ad un più alto rischio di obesità.

Infatti, con 9 calorie per grammo, il grasso alimentare contiene oltre il doppio delle calorie rispetto ad altri macronutrienti, come proteine ​​e carboidrati.

Poiché gli alimenti fritti ad aria contengono meno grassi di quelli fritti, optare per una friggitrice ad aria può essere un modo per ridurre le calorie e controllare il peso.

Le friggitrici ad aria abbassano la formazione di composti nocivi

Oltre ad essere più ricco di grassi e calorie, il cibo fritto può contenere composti che potrebbero essere pericolosi per la salute, come l’acrilammide.

L’acrilammide è una sostanza che si forma negli alimenti ricchi di carboidrati, durante la cottura ad alta temperatura.

Secondo lo IARC (Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro), l’acrilammide è classificata come un probabile cancerogeno per l’uomo. Ciò perché alcune ricerche dimostrano che l’acrilammide può essere collegata allo sviluppo dei tumori.

Se si usa la friggitrice ad aria, invece di usare quella tradizionale, può diminuire il contenuto di acrilammide che si forma. Infatti secondo le ricerche, la frittura ad aria riduce la presenza di questa sostanza fino al 90%, rispetto alla frittura classica.

Ma, altri composti nocivi possono ancora formarsi durante il processo di frittura ad aria.

Aldeidi, ammine eterocicliche e idrocarburi policiclici aromatici sono altre sostanze chimiche potenzialmente pericolose che si formano con la cottura ad elevate temperature. Queste molecole possono essere associate ad un rischio più elevato di cancro.

Ma, occorrono maggiori ricerche per stabilire come la frittura ad aria incide sulla formazione di questi composti.

Iscriviti gratuitamente alla mia Newsletter. Clicca qui

Vantaggi dell’utilizzo di una friggitrice ad aria

I cibi fritti in aria possono essere più sani rispetto ai cibi fritti per diverse ragioni.

Sono a basso contenuto di grassi, calorie e di alcuni composti potenzialmente dannosi, che si trovano nei cibi fritti in modo tradizionale.

Inoltre bisogna considerare che, poiché una friggitrice ad aria utilizza meno olio di una friggitrice, potrebbe essere più facile ricorrere a oli di qualità superiore, ma più costosi, come l’olio extravergine di oliva.

Tuttavia, anche se potrebbe essere un’opzione migliore rispetto alla frittura, non significa che in generale la friggitrice ad aria sia la scelta più indicata per la salute. Infatti una cottura sicuramente più sana è quella al vapore.

Svantaggi

Sebbene i cibi fritti in aria possono essere più sani dei cibi fritti, ci sono alcuni inconvenienti da considerare.

Innanzitutto, rispetto alla frittura tradizionale, la frittura ad aria richiede più tempo per cuocere i cibi.

Secondo uno studio che ha confrontato le caratteristiche delle patatine fritte con quelle preparate in una friggitrice ad aria, ci sono voluti 9 minuti per friggere le patatine, contro 21 minuti con la frittura ad aria.

In aggiunta alla necessità di tempi di cottura più lunghi, i cibi fritti ad aria tendono a produrre un gusto leggermente diverso. Inoltre, si ha anche una consistenza meno croccante rispetto alla frittura classica.

E comunque, i cibi fritti ad aria contengono alcune sostanze chimiche, che dovrebbero essere limitate nella dieta, come l’acrilammide e alcuni prodotti finali della glicazione avanzata. Anche se in minore misura rispetto alla frittura.

© Riproduzione riservata


Sostieni Cibo Sicuro Nel Piatto  Dona ora